martedì 13 gennaio 2009

Basterebbe così poco...

Guardare la TV oggi significa scegliere tra Uomini E Donne, Ballando Con (o sotto) Le Stelle, C'è Posta Per Te, Carramba Che Culo, Buone Domeniche, Reality di tutti i tipi, trasmissioni calcistiche a tutte le ore e tristezze miste e infinite. Mi son chiesto spesso la ragione di questa fiera della tristezza e mi son sempre risposto che forse è il pubblico italiano che cerca queste cose, che sono io ad essere sbagliato, fuori posto, eccheccazzo la gente dopo il culo che si fa in ufficio o in cantiere si vuole anche rilassare.


Non è così !!!

Ieri sera c'è stata la serata per ricordare Fabrizio De Andrè. Ma mica su Canale5 o Raiuno... nonono: su RAITRE. La rete più sfigata della TV statale. La TV dei comunisti. La TV che non guarda nessuno. Avete mai sentito dire da qualcuno "ieri sera mi sono visto un programma su Raitre" ??? Forse qualcuno ha visto la Gabanelli. Ma è raro. E comunque mica tutte le puntate: una ogni tanto...

Bene: la serata dedicata a De Andrè ha ottenuto il 30% di share. Sono così sorpresi che la notizia è andata su tutti i giornali.

Ci ingozzano di escrementi televisivi facendoceli passare per informazione, approfondimenti o addirituttura come intrattenimento. E invece a un italiano su tre vuole musica e poesia....
PS. ringrazio alexilgrande per il premio che ha dato a questo blog.

1 commento:

alexilgrande ha detto...

Direi che su Rai Tre fare il 30 % di share è un successone. Sono sicuro che chi di dovere avrà preso nota e terrà conto per le prossime trasmissioni. Il messaggio che nel serbatoio dei telespettatori ci sono tantissime persone che vogliono vedere questo genere di programmi è passato. Sono sicuro che appena trovano il modo di infilare le poesie De Andrè in qualche trasmissione trash lo faranno. Pur di incrementare l'odience questo ed altro, e se si sputa in piena faccia alla memoria de Fabrizio chi se ne frega.

Saluti