domenica 18 maggio 2008

Il contraddittorio mancato

La scorsa settimana abbiamo seguito la bagarre scaturita dall'intervento di Travaglio a "Che Tempo Che Fa". Tutti, ma proprio tutti, si sono scagliati contro uno degli ultimi veri giornalisti di questo Paese.

La cosa che si è contestata a Travaglio è stata la mancanza di contradditorio.

Secondo questi signori, il fatto che un giornalista riporti in tv una notizia è mancanza di contraddittorio. Secondo loro si dovrebbero invitare in studio tutte le persone citate dal giornalista e farle accapigliare con lui.

Come sempre in Italia, si torna a giocare con le parole per poter mettere in croce chi si vuole.

Quello che tutti chiamano "contraddittorio" (potersi difendere in diretta) è in realtà il confronto. Nella trasmissione di Fazio non c'è stato il confronto, ma poteva benissimo esserci contraddittorio. Come? Semplice: il presidente del senato poteva andare in trasmissione il giorno dopo e spiegare la sua posizione.
Ha preferito querelare il giornalista, mentre tutto il parlamento si stringeva intorno a lui con indignazione per questo basso attacco del giornalismo contro le gloriose istituzioni del nostro Paese.

Nell'ultima campagna elettorale il silvionazionale ha dichiarato che Di Pietro ha rubato la laurea. Nessun politico il giorno dopo si è indignato, nessun direttore di rete ha chiesto scusa, nessuno ha minacciato Berlusconi. Nessuno ha parlato di mancanza di contraddittorio. Per forza: il contraddittorio c'è stato, visto che Di Pietro il giorno dopo ha convocato una conferenza stampa e si è difeso. Fine della questione.
Ci fregano con le parole... e noi abbocchiamo....

1 commento:

Arciere ha detto...

Sono totalmente in accordo con ciò che scrivi. gni volta che Travagli apre bocca gli danno tutti addosso...(vedi annozero..)perchè lui da fastidio, è evidentemente scomodo sopratutto per il giornale in cuui scirve. La repubblica in primis si è scagliata contro Travaglio perchè contuna ad andare controcorrente mentre le forze politiche che governano l'Italia si mettono d'accordo per spartirsi le fette di torta in nome del dialogo...che schifo. W Travaglio! :) Un saluto.Arciere