martedì 13 maggio 2008

Oltremisure di sicurezza...

Mentre siamo tutti attenti a vedere in quanto tempo verrà emanato l'editto contro Travaglio, si stanno muovendo le pedine e si sta punendo chi di dovere: Clementina Forleo viene trasferita in un altro tribunale perchè, a quanto pare, a Milano ha una sorta di incompatibilità ambientale. In pratica, litiga con i cancellieri del palazzo di giustizia.
Il bello è che a breve se ne sarebbe dovuta andare comunque: ogni 10 anni i gip vengono spostati per legge. Non hanno potuto aspettare.

Uno strano risalto, non credete?

In passato, per eliminare testimoni scomodi, si dava una punizione esemplare. Compresa la morte. In quel caso non si sceglieva una morte "silenziosa", anzi, si creava una situazione carica di elementi ambigui ed allo stesso tempo plateali, quasi dovessero essere dei segnali per qualcun altro.

Calvi venne trovato impiccato con dei sassi in tasca, Sindona venne avvelenato in un carcere di massima sicurezza con un caffè, due testimoni del processo di Ustica morirono nel famoso incidente delle frecce tricolori a Ramstein in Germania.
Come dire "Hai visto? Lui l'abbiamo ammazzato. Tu ora stai attento e fai il bravo..."

Nel 2005 i genitori della Forleo morirono in un incidente d'auto dove il marito si salvò per miracolo. La loro morte era stata preceduta da strane telefonate notturne.

Stasera di cosa si parlava al TG5 ? Sono arrivato tardi dall'ufficio e non ho avuto il piacere....

1 commento:

AlexilGrande ha detto...

Il tg5 avrà parlato dell'impotenza maschile. xD