giovedì 24 luglio 2008

Censura papale

Forse non si può definire "notizia", visto che alla fine gli attori coinvolti sono poco più di un centinaio, però è interessante vedere come la censura in Italia sia sempre più utilizzata.
Non solo dai nostri amatissimi uomini politici. No !!! Facciamo scuola all'estero !!!

A dire la verità non ci siamo allontanati molto, visto che si parla del Capo di Stato Vaticano.

Il nostro Pastore Tedesco Ratzinger, per gli amici B-16, ha chiesto la rimozione di un banner presente su un centinaio di blog. In caso di mancata rimozione, si parla di denuncia. Il banner è riprodotto nella foto qui sopra.
La storia dell'iniziativa e le sue motivazioni le potete leggere in questo articolo. Quello che mi chiedo è perchè ci si debba inchinare ad un ex-nazista difensore di preti pedofili (qui la lettera con cui ordinava l'omertà a tutta la chiesa cattolica).

Staremo a vedere gli sviluppi.

1 commento:

maste ha detto...

Questa proprio non la sapevo, con quello che ho scritto io su b16 rischio che mi manda a picchiare dalle guardie Svizzere :-)
Ma roba da matti!!!